Swiss Post International in crescita nell'anno di esercizio 2011

15.03.2012

Nel 2011, Swiss Post International ha registrato un incremento dei propri ricavi d’esercizio pari a 61 milioni di euro, per un totale di 632 milioni di euro. L’utile d’esercizio (EBIT) è aumentato di sei milioni di euro, toccando quota 41 milioni di euro. Il reddito sul fatturato è cresciuto del 6,5%.

Swiss Post International, unità che opera sui mercati mail, pacchi e servizio espresso a livello internazionale, chiude il 2011 con un risultato positivo per la sedicesima volta consecutiva. L'azienda è riuscita a conseguire un utile d'esercizio di 41 milioni di euro, registrando un +17% rispetto al 2010 (35 milioni di euro), in un contesto economico complesso. Il reddito sul fatturato ha raggiunto il 6,5%, in confronto ai 6,2 punti percentuali dell’anno precedente. I ricavi d’esercizio, con un incremento del 10%, hanno toccato quota 632 milioni di euro (anno precedente: 571 milioni di euro). Con questi dati Swiss Post International contribuisce per il 9% al fatturato della casa madre Posta Svizzera.

«Grazie all’ottimizzazione mirata dei costi, tra cui nel settore IT, nel marketing e nei progetti, siamo riusciti ad accrescere il nostro risultato operativo del 2011 in modo sovraproporzionale», afferma Daniel Bättig, Head of International Mail presso Swiss Post International. Sulla scia della congiuntura favorevole, sono stati conseguiti incraementi di fatturato grazie a maggiori quantità di spedizioni nel mondo presso le società del gruppo di International Mail così come nell’ambito CEP internazionale con volumi di importazione superiori di corriere, espresso e pacchi in Svizzera. «Nel 2011. la maggioranza delle nostre società del gruppo ha superato ancora una volta i risultati dell’anno precedente. Noi puntiamo sul settore delle lettere, siamo ben posizionati a livello internazionale e anche nei prossimi anni prevediamo un incremento della crescita pari al 4-5% all’anno», afferma Bättig.

Concentrazione nei settori e mercati chiave

Nella propria struttura dell’offerta, orientata dal 2010 in modo coerente sul fabbisogno dei settori vendita per corrispondenza, media ed editoria e turismo, Swiss Post International ha lanciato prodotti innovativi e servizi flessibili. Nell’ambito della vendita per corrispondenza, la soluzione B2C Parcel per pacchi fino a 30 kg è stata estesa all’intera Europa. Gli editori di giornali riforniscono chioschi e hotel all’estero con la loro edizione quotidiana, che viene stampata in modo digitale in loco. Una società di distribuzione nazionale di stampa appositamente fondata in Germania si occupa della distribuzione di giornali e riviste ai grossisti, alle librerie delle stazioni e agli abbonati per conto di case editrici di dimensioni piccole e medie. Le imprese operanti nel settore del turismo presentano gratuitamente sul portale dei cataloghi vacanze  www.holiday-infoshop.com i propri cataloghi aggiornati e acquisiscono così nuovi clienti in Svizzera e all’estero. Con la «URLAUBSZEITung», uno strumento di marketing individuale one-to-one, gli hotel accrescono la fidelizzazione della clientela e i propri fatturati.

«Il mercato della vendita per corrispondenza nell’Europa del Nord e in Asia cresce fortemente. Con le nostre società a Singapore, in Svezia, Danimarca e Finlandia e  dall’inizio del 2012 anche in Norvegia, offriamo alla vendita per corrispondenza un accesso rapido e sicuro a nuovi gruppi target», sostiene Bättig. «Inoltre, continueremo a promuovere la penetrazione nei mercati dei paesi esistenti mediante società partner al fine di posizionare a livello regionale le nostre offerte». Ad esempio, in Gran Bretagna Swiss Post International è rappresentata a livello regionale da tre solide società partner.

Partnership pianificata con la società francese La Poste

«Per ampliare e sviluppare ulteriormente il settore della corrispondenza, Swiss Post pianifica di accorpare le attività transfrontaliere del relativo ambito con quelle della società francese La Poste», afferma Bättig. Fatta eccezione per questo aspetto, il settore transfrontaliero della corrispondenza in entrata e uscita avviene in Svizzera per Swiss Post e in Francia per La Poste.  La joint venture ha già ricevuto il benestare dei consigli di amministrazione di entrambe le società, con la riserva dell’ottemperanza a tutti i requisiti normativi necessari.

Ai vertici internazionali

Swiss Post International consolida la propria posizione fra i grandi operatori postali  nazionali attivi nel settore internazionale delle lettere. La società madre, controllata al 100% dalla Posta Svizzera, occupa 1250 collaboratori distribuiti in 13 paesi europei, negli USA e in tre metropoli asiatiche. Per la corrispondenza internazionale Swiss Post International si colloca al terzo posto nella classifica mondiale delle aziende postali nazionali.